logo


La Guida suprema iraniana ha detto ieri che “forze esterne” hanno cercato di trasformare le “legittime” proteste di fine dicembre in una “insurrezione volta rovesciare la Repubblic[...]
Secondo il quotidiano statunitense, un funzionario dei servizi avrebbe chiesto a conduttori tv di convincere gli egiziani a non protestare. Il Cairo smentisce[...]
Prima «consegna» Gerusalemme a Israele, poi scarica il barile: Washington taglierà 300 milioni l’anno se Ramallah non negozia. A rischio anche i 364 milioni all’agenzia Onu che si [...]
Oltre 450 gli arresti. Chi scende in piazza reclama un lavoro e migliori condizioni di vita anche se tante componenti della società iraniana stanno cercando di cavalcare la protest[...]
Il presidente ieri è tornato a schierarsi con le ragioni che da cinque giorni spingono gli iraniani a riversarvi nelle strade. Ma respinge la solidarietà di Donald Trump ai manifes[...]
Dopo l’udienza di ieri la 16enne di Nabi Saleh e la madre Nariman restano in carcere, la cugina Nour doveva uscire su cauzione ma è stata bloccata[...]
La crisi provocata dal riconoscimento fatto dal presidente Usa di Gerusalemme come capitale di Israele, ha avuto immediate ricadute sulla città della natività che vive di turismo. [...]
Nuova giornata di manifestazioni e scontri con l'esercito d'occupazione israeliano. Ancora a Gaza le due vittime palestinesi. Abu Mazen, ricevuto ieri da Macron, ribadisce che non [...]
Più di duecento persone hanno sfilato ieri nelle strade della città partenopea per protestare contro la decisione del presidente Usa di dichiarare Gerusalemme capitale d’Israele. I[...]
Manifestazioni nei Territori Occupati, nella notte altri 30 palestinesi arrestati. E intanto Israele prosegue nella costruzione del muro di separazione: sorge un nuovo segmento a T[...]