logo


La vittoria di Hillary Clinton, spiega l'editorialista israeliano, non sarebbe stata più positiva per il Medio Oriente. Trump è una mina vagante che potrebbe sorprendere negativame[...]
L'Europa lancia segnali rassicuranti ma dagli Usa avvertono che il neo presidente non è vincolato all'intesa siglata nel 2015. Alla finestra Israele e Arabia saudita aspettano con [...]
Jason Greenblatt, consigliere del presidente eletto, spiega che il tycoon non considera gli insediamenti ebraici nei Territori palestinesi occupati un ostacolo per la pace[...]
L'egiziano al Sisi crede sia destinato a terminare appoggio Washington agli islamisti. La destra israeliana dice che è finita "l'era dello Stato di Palestina"[...]
What does Trump actually do when these lands present a “threat” to the West? Dust off his anti-Muslim hatreds? Call up his mate Vladimir? Ask for an atlas? by Robert Fisk – T[...]
Il premier israeliano è in una botte di ferro: «Chiunque sarà eletto le relazioni fra Stati Uniti ed Israele non solo resteranno eguali ma anzi si rafforzeranno ulteriormente». Per[...]
Il premier israeliano Netanyahu dorme sonni tranquilli: anche la democratica Clinton è pronta a garantire il massimo del sostegno allo Stato ebraico[...]
Teheran trova ora l'affare attraente a causa delle ricompense: i benefici economici del commercio e la soddisfazione di rientrare nella comunità delle nazioni. Ma se Teheran si asp[...]
Fabricated claims that Muslims in America “celebrated” the 9/11 attacks are being used in the wake of the Paris attacks to promote Islamophobia, writes Nicole Colson   [...]
L'esperto di insediamenti coloniali israeliani, Dror Ektes: «La fine del principio dei Due Stati non favorirà lo Stato unico democratico per ebrei e palestinesi»[...]