logo


Gli Stati Uniti approvano la vendita di 1,15 miliardi di dollari in armi a Riyadh. Che continua a fare stragi di civili in Yemen, ma non riesce a vincere la guerra[...]
I morti sono almeno 56. I civili sono stati scambiati per uomini dell'Isis in fuga dalla zona di Manbij. I "ribelli moderati" decapitano un ragazzino di 13 anni[...]
Intervista al giornalista turco Murat Cinar: «Il presidente legittima un regime neoliberista e autoritario con il sostegno di un popolo arrabbiato Ma la paura non basterà»[...]
Mosca interrompe le ostilità unilateralmente, non si conoscono le opposizione coinvolte. Una misura presa a poche ore dall’attacco verbale di Kerry. Nessuna parte interessata al di[...]
Tutto cambia perché nulla cambi: l’iniziativa francese è destinata a fallire per il mancato equilibrio tra le parti e l’impunità israeliana. A Parigi interessa farsi leader del Med[...]
La Francia punta ad un incontro internazionale a fine maggio per rilanciare il negoziato israelo-palestinese. Per il premier l'unica opzione possibile resta il negoziato bilaterale[...]
Iran responsabile per l'attacco contro i marines a Beirut dovrà pagare oltre 2 miliardi di dollari ai familiari delle vittime. Un risarcimento unico, che si scontra con gli sforzi [...]
Diversi rapporti evidenziano un aumento preoccupante del traffico d’armi nella regione. La corsa agli armamenti rende sempre più chiara la polarizzazione in atto[...]
Belgrado protesta: Washington ha agito in solitaria. Si allunga la lista degli ostaggi morti per fuoco “amico”. Come il nostro Giovanni Lo Porto[...]
Al telefono Obama e Putin tentano di ricucire ma nessuno è interessato alla pacificazione. Damasco accusa Ankara di aver dispiegato truppe nel proprio territorio[...]