logo


Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha ieri espresso preoccupazione anche per la possibile escalation militare che potrebbe avvenire nella città strategica di Sirte dove si [...]
Al-Sisi sveste i panni del mediatore, ma Di Maio lo chiama lo stesso «attore chiave». Si rivedono gli Usa, in visita a Tripoli e Bengasi. Voci di un accordo per Sirte tra Haftar e [...]
L’uomo forte della Cirenaica fa sapere che i combattimenti continueranno finché non saranno “sradicati i gruppi terroristici”. Le sue forze, intanto, avanzano a Washka e Abugrein[...]
Partita l'operazione Ippocrate: 60 medici per un ospedale militare a Misurata e 235 soldati. Si intensifica il conflitto tra il governo di unità e il generale: il premier al-Sarraj[...]
L'offensiva finale su Sirte sembra alle porte, ma un'eventuale sconfitta delle forze islamiste potrebbe privare i due principali attori della contesa libica, GNA e Governo di Tobru[...]
Sotto i raid Usa lo Stato Islamico perderà la roccaforte, ma non gli adepti. Il «califfato» presente su 120 km di costa. Da Derna a Bengasi, territorio diviso tra gruppi avversari[...]
Secondo i media internazionali lo Stato Islamico starebbe arretrando in tutto il Medio Oriente e il nord Africa a seguito delle offensive dei diversi attori locali. La fluidità del[...]
Le forze del governo di unità entrano nel centro della città e prevedono di riprenderla entro pochi giorni. Ma l'Isis non è ancora vinto: attentati nello stile iracheno e nuovo flu[...]
Da alcuni mesi nel caos libico si è aggiunto un nuovo fattore destabilizzante: lo Stato Islamico. Dove i sistemi statuali falliscono e gli interventi interni ed internazionali ambi[...]
Il governo di Tobruk e quello del Cairo chiedono la fine dell'embargo sulle armi per contrastare l'avanzata jihadista, mentre l'Occidente parla di "soluzione politica" e 'Italia si[...]