logo


La stampa israeliana riporta dei timori del governo per la vittoria che Damasco ha registrato a sud e che potrebbe porre fine al progetto di Tel Aviv di creare una zona Iran-free l[...]
Campi improvvisati ai confini con Israele e Giordania. Damasco riprende il 60% del sud. Il 2018 l'anno con il più alto numero di profughi siriani[...]
Il ministro della difesa Lieberman conferma l'invio di aiuti a chi scappa dai combattimenti ma ribadisce che non sarà fatto entrare alcun profugo siriano[...]
Gli Stati Uniti, secondo il quotidiano arabo, vogliono che la Russia accetti il completo ritiro dell’Iran dalla Siria, in accordo con quanto chiede con forza Israele della re[...]
Da dieci giorni la controffensiva governativa sul sud del paese si è intensificata: raid aerei e ora operazione terrestre. Decine di migliaia di persone stanno scappando[...]
Le prime reazioni alla vittoria del sultano: l'Alleanza Atlantica e Mosca mandano le loro congratulazioni, Mogherini denuncia le condizioni inique della campagna elettorale[...]
Nella notte nuovo attacco di Tel Aviv sulla capitale siriana. Da mesi l'intervento militare dello Stato ebraico si è intensificato, forte del sostegno dell'amministrazione Trump[...]
Esce in Italia il libro di Lower Class Magazine, un lungo reportage dal Kurdistan che ha al centro l'analisi degli strumenti del confederalismo democratico[...]
Ivan Grozny Compasso ci porta a Kobane a tre anni dalla liberazione della città dalla presenza dello Stato Islamico (Is). La città prova a ritornare alla normalità, ma pesano le mi[...]
Cominciano a tornare a Raqqa gli abitanti della città che dal 2014 al 2017 è stata nota come la capitale dello Stato Islamico in Siria. Ma al posto delle case trovano macerie[...]