logo


A un anno dall’inizio delle operazioni Usa in Siria (3mila bombardamenti) lo Stato Islamico resta - più o meno - dov’era. [...]
Il presidente Erdogan dice di non volere un’escalation, consapevole che la Nato non sosterrà l’apertura di un conflitto con la Russia.[...]
In Siria si negozia, seppur con veti incrociati. In Iraq no: nessuno mette una pezza ai settarismi interni. Sunniti, sciiti e kurdi vogliono separarsi, rischiando di far vincere i [...]
Intervista al portavoce del governo di Erbil su divisioni interne e obiettivi interni, mentre proseguono gli scontri tra peshmerga e milizie sciite. Intanto Putin vola a Teheran, K[...]
La Casa Bianca e il Cremlino stanno cercando di ridisegnare i contorni del “Medio Oriente allargato”. Tuttavia, il loro accordo concluso prima dell’intervento militare [...]
Mosca avrebbe redatto un piano di pace senza il presidente siriano invitando opposizioni e governo a negoziare in Russia. La fretta di Putin è dettata dalla volontà di uscire vince[...]
Nella città simbolo della Siria e della sua guerra ci sono tutti i giocatori del risiko siriano: Isis, al-Nusra, governo Assad, moderati. Ma la popolazione continua a fuggire.[...]
Intesa preliminare: cessate il fuoco e governo di transizione Assad-opposizioni. Nessuna decisione sull'interim del presidente. Il conflitto però non cessa[...]
Con l'intervento russo nel conflitto siriano la diplomazia ha ceduto il passo al campo di battaglia. L'attuale attività politica non produrrà alcun accordo finché ogni parte riterr[...]
Ad un anno dalla fine del suo man­dato, il pre­si­dente Usa è sotto pres­sione: sem­pre più nume­rosi i con­si­glieri che pun­tano sui mari­nes a terra, anche se lon­tani dai comba[...]