logo


Una lunga serie di esplosioni ha ucciso ieri almeno 150 persone nelle due città. Lo Stato Islamico compie carneficine di civili mentre la comunità internazionale discute ancora pre[...]
"Se il rischio di uno scontro reale non è probabile, è comunque possibile per una serie di ragioni. In primo luogo il ruolo di Turchia e Arabia saudita", dice l'analista palestines[...]
Partiranno convogli per 7 comunità. Ma restano fuori centinaia di migliaia di persone assediate da opposizioni e Isis. Ankara preme sull’operazione via terra, ma non c’è consenso[...]
Ieri sera a Monaco Usa e Russia si accordano sulla tregua da far partire tra una settimana. Non ci sono i siriani e Mosca avverte che non fermerà i raid contro Isis e al-Nusra[...]
Secondo il Centro siriano per la ricerca politica, il bilancio delle vittime del conflitto siriano sarebbe pari a 470mila e non 250mila come sostiene l'Onu. L'Arabia saudita si dic[...]
Sarebbero 70mila i civili che in queste ore scappano dalla città, prossima alla controffensiva del governo. Senza negoziato, a parlare è la guerra: scambio di accuse tra Nato e Rus[...]
L'Onu parla di "pausa temporanea", ma nessuna delle parti ha mai digerito un dialogo senza basi comuni. La Turchia ottiene i 3 miliardi di euro da Bruxelles e prosegue con la campa[...]
Tre attacchi dell’Isis uccidono oltre 70 persone nella capitale. In Svizzera è stallo: le opposizioni chiedono rassicurazioni sulla fine dei raid russi[...]
Dopo il diktat della Turchia (“Boicotteremmo se le Ypg parteciperanno), le Nazioni Unite non invitano Rojava a Ginevra. Che traballa: le opposizioni vicine al Golfo non hanno ancor[...]
Nella città contesa da Fronte al-Nusra, opposizioni moderate e governo di Damasco, la popolazione vive allo stremo: manca il cibo, manca l'elettricità, le macerie invadono le strad[...]