logo


Nei centri sciiti più poveri cova la rabbia della nuova generazione bahranita contro il regime e lo scetticismo nei confronti della linea cauta dei leader dell'opposizione tradizio[...]
L’esercito siriano ha issato ieri la bandiera nazionale nella piazza centrale della città dove 7 anni fa nacquero le prime manifestazioni anti-governative duramente represse da al-[...]
Il villaggio, da mesi assediato dalle forze dell’ordine locali, è il luogo in cui risiede il religioso d’opposizione shaykh Isa Qassim a cui è stata tolta la cittadinanza lo scorso[...]
Sabato il governo bahrenita ha accusato il noto leader religioso sciita Shaykh Isa Qassim di corruzione (rischia una pena di sette anni di detenzione). Ieri, invece, una corte del [...]
La volontà di prevalere sugli altri ha esposto le opposizioni al fuoco incrociato delle critiche e delle pressioni, che sono arrivate dagli amici prima ancora che dai nemici: da Wa[...]
La Coalizione Nazionale rigetta di nuovo il piano di pace Onu. Ma è isolata: Washington passa ai kurdi anti-Isis (ma non anti-Assad) e Putin dichiara di voler rafforzare Damasco[...]
Seggi aperti per la prima volta dal 2011, ma il partito sciita al-Wefaq invita a disertare le urne per l’assenza di riforme democratiche e di un premier indipendente.[...]
Almeno 13 persone, tra cui tre bambini, sono morte ieri nei pesanti bombardamenti aerei governativi su varie località, in particolare su Douma (Damasco).  In 48 ore i morti sono st[...]