logo


L’annuncio di un esecutivo rivale a quello di Aden (sostenuto dalla comunità internazionale) aggrava le tensioni di un Paese dove si continua a combattere e a morire: un raid della[...]
L'organizzazione denuncia la missione di pace delle Nazioni Unite perché non sarebbero intervenute a Juba durante tre giorni di aggressioni e abusi da parte delle truppe governativ[...]
Brutale attentato contro un gruppo di sfollati portati via da un convoglio governativo. La battaglia per Mosul prosegue: l’esercito apre un nuovo fronte sui quartieri di Tahrir e Z[...]
Nuovi massacri sabato del blocco sunnita: colpita una prigione a Houdeidah (oltre 60 morti) e rase al suolo “per errore” tra case vicino a Taiz (17 civili uccisi). Sul piano politi[...]
Il Sahara Occidentale è riconosciuto dalle Nazioni Unite dal 1964 come territorio da decolonizzare confermemente alla Risoluzione 1514 del 1960. Nel novembre 1975, con la Marcia V[...]
La nuova road map prevede la deposizione del principale alleato saudita a favore di un governo di unità. Ma la guerra prosegue[...]
In pochi per ora sono fuggiti da Mosul, ma l’Onu senza fondi per i campi profughi ne aspetta centinaia di migliaia. Erbil e Baghdad off limits: si scappa in Siria, verso un altro i[...]
Riyadh accusata di aver compiuto un "doppio attacco" al funerale di Sana'a in cui sono morte 155 persone: bombe mentre arrivavano i soccorritori. La tregua di 72 ore regge[...]
L'Agenzia dell'Onu ha approvato in via definitiva la risoluzione contestata dal governo Netanyahu che denuncia la negazione dei diritti degli ebrei sul luogo santo[...]
Miliziani agli ordini dell'ex premier Khalifa al Ghwell hanno occupato qualche edificio e una stazione tv ma in poche ore le forze governative hanno ripreso il controllo. L'accadut[...]