logo


A dirlo è stato stamane Mohammed Ali al-houthi, capo del Comitato supremo rivoluzionario dei ribelli sciiti. Ottimismo per una riconciliazione nel Paese è stato espresso venerdì da[...]
Dal 1 novembre 600 persone sono state uccise nei combattimenti avvenuti in città tra la coalizione saudita e i ribelli houthi. L’Onu ribadisce la necessità di riaprire i negoziati [...]
Dopo l’appello Usa al cessate il fuoco, i jet dei Saud colpiscono oltre 20 volte la capitale del paese mentre il governo yemenita apre al dialogo[...]
Washington preme su Rabat perché torni al tavolo con il Fronte Polisario entro l’anno. Le Nazioni unite invitano le parti a Ginevra il 5 dicembre, ma il Marocco ha già detto di no[...]
Il presidente americano attacca Teheran (“sponsor principale del terrorismo”), il suo pari iraniano risponde: “Le loro sanzioni sono terrorismo economico”. Israele plaude a Washing[...]
Da ieri 956 palestinesi scioperano dopo essere stati mandati via per mancanza di fondi, a seguito dei tagli Usa. Continua la Marcia del Ritorno: Israele spara e uccide un 21enne[...]
L’Onu vuole evitare la battaglia in Siria, la «tempesta perfetta» annunciata dalle manovre dei paesi coinvolti. Mosca: gli islamisti preparano un attacco chimico per far intervenir[...]
Dopo le ultime stragi di bambini, le Nazioni Unite accusano la coalizione sunnita di gravi violazioni del diritto internazionale e di non aver fatto nulla per evitare vittime civil[...]
Teheran denuncia Washington per violazione del trattato di amicizia del 1955. Tra un mese il verdetto. La Repubblica Islamica prova a fermare l’emorragia di compagnie straniere[...]
Tel Aviv dovrebbe decidere tra alcuni giorni, Hamas ha già accettato l'accordo proposto da Onu ed Egitto. Si tratterà di un cessate il fuoco in più fasi[...]