logo


Israele denuncia l'abbandono internazionale dei curdi iracheni legati a Masoud Barzani, suoi storici alleati, di fronte ai disegni dell'Iran[...]
Il premier Netanyahu ha trovato il modo per aggirare la sentenza della Corte Suprema che vieta le espulsioni degli africani richiedenti asilo senza il consenso dei Paesi di destina[...]
Migliaia di “haredim” hanno protestato ieri nel centro di Gerusalemme contro l’arruolamento obbligatorio nell’esercito. Città bloccata e momenti di tensione. La rabbia dei religios[...]
Il processo di riconciliazione tra le due formazioni politiche  procede a gonfie vele, forse troppo. Se gli interessi di tante potenze internazionali sembrano concordare, c’è[...]
Il Gabinetto di sicurezza ha posto ieri le condizioni per poter iniziare un nuovo processo diplomatico con i palestinesi. Il movimento islamico: “Respingiamo la loro intromissione”[...]
Secondo il canale 2 della tv israeliana, il governo Netanyahu vuole proporre una nuova legge che mira a chiudere le ong che criticano l’esercito. 31 unità abitative approvate ieri [...]
Il discorso di ieri del premier israeliano all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite è stato un (prevedibile) lungo attacco all’Iran e all’accordo sul nucleare definito qualche or[...]
Incontrandosi a New York, il presidente statunitense e il premier israeliano hanno discusso ieri della “minaccia” iraniana lasciando da parte, come era prevedibile, la questione pa[...]
Il premier di destra offre il sostegno di Israele alla creazione di uno Stato curdo. Sa che la frantumazione dell’Iraq e, in futuro, forse anche della Siria, indebolisce gli [...]
Le Forze democratiche siriane (Sdf), dominate dai combattenti curdi e appoggiate dagli Usa, sono impegnate in una corsa per prendere prima dell'Esercito siriano il controllo del no[...]