logo


Il discorso di ieri del premier israeliano all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite è stato un (prevedibile) lungo attacco all’Iran e all’accordo sul nucleare definito qualche or[...]
Incontrandosi a New York, il presidente statunitense e il premier israeliano hanno discusso ieri della “minaccia” iraniana lasciando da parte, come era prevedibile, la questione pa[...]
Il premier di destra offre il sostegno di Israele alla creazione di uno Stato curdo. Sa che la frantumazione dell’Iraq e, in futuro, forse anche della Siria, indebolisce gli [...]
Le Forze democratiche siriane (Sdf), dominate dai combattenti curdi e appoggiate dagli Usa, sono impegnate in una corsa per prendere prima dell'Esercito siriano il controllo del no[...]
Alimentata dai proclami anti-migranti di Netanyahu e della destra cresce la rabbia degli abitanti dei quartieri poveri di Tel Aviv contro eritrei e sudanesi[...]
Stanziati dal governo 15 milioni di dollari per i lavori infrastrutturali nel nuovo insediamento di Amichai. Il governo Netanyahu, intanto, continua la sua battaglia per la deporta[...]
In visita ieri ai quartieri emarginati di Tel Aviv dove alta è la presenza dei richiedenti asilo, il premier israeliano ha promesso di “restituirli” ai loro abitanti israeliani. Il[...]
Il premier israeliano ha escluso categoricamente la possibilità che il suo governo possa sgomberare anche una sola colonia ebraica in Cisgiordania[...]
Ieri a Sochi nuovo faccia a faccia tra il premier israeliano e il presidente russo Putin. «Dove se ne va lo Stato Islamico sconfitto, arriva l’Iran» ha affermato Netanyahu ch[...]
La famosa tv qatariota determinata ad andare fino alla Corte Suprema pur di vincere la battaglia contro il governo Netanyahu pronto a chiudere i suoi uffici a Gerusalemme[...]