logo


Ucciso un mese fa, viveva nell’insediamento illegale di Havat Gilad. Ora riceverà fondi e permessi di costruzione: “Un cinico sfruttamento dell’omicidio”, dice Peace Now[...]
Quando si tratta di palestinesi, i progressisti israeliani non sembrano molto diversi dai sostenitori di Netanyahu. Entrambi preoccupati di conservare lo Stato-fortezza ebraico[...]
Le autorità governative cercano cittadini pronti, in cambio di un generoso compenso, ad individuare dove si nascondono gli africani illegali che il governo vuole cacciare via entro[...]
Nel 2007, il premier israeliano ha dato prova di leadership sostenendo i rifugiati “bisognosi di protezione e asilo”, ma da allora ha preso una brutta piega[...]
Centinaia di rifugiati hanno manifestato ieri a Herzelia (prima) e a Gerusalemme (poi) contro la “legge anti-infiltrati” del governo Netanyahu che prevede la loro espulsione entro [...]
Secondo il quotidiano giordano al-Ad, Tel Aviv avrebbe pagato 5 milioni di dollari ai familiari di tre giordani uccisi da due guardie di sicurezze israeliane nel marzo del 2014 e l[...]
Secondo un ufficiale americano, dei 125 milioni di dollari dati dagli statunitensi all’Agenzia dell’Onu, Washington ne tratterrà 65. Tel Aviv festeggia, condanna da parte palestine[...]
Check point e maggiori controlli all’entrata e all’uscita della città palestinese. Netanyahu promette che i “disgustosi assassini” del rabbino Raziel Shevach saranno arrestati. Ham[...]
Entro il 1 aprile sudanesi ed eritrei dovranno scegliere tra il carcere a tempo indeterminato o lasciare volontariamente il Paese per rientrare in patria o andare in Rwanda o Ugand[...]
In una lettera indirizzata al primo ministro Netanyahu, 63 giovani israeliani hanno detto che non indosseranno l’uniforme militare. “L’esercito implementa la politica razzista del [...]