logo


Trentotto siriani e palestinesi tratti in salvo dalla Marina libanese ma un bimbo del campo profughi di Nahr al Bared, a Tripoli, è annegato. Cipro cerca accordo con Beirut[...]
Reportage dalla capitale più liberal del mondo arabo: «Nuove tasse, prezzi alti, turisti che non arrivano come prima: sono questi i problemi che ci occupano la mente»[...]
Oggi nei campi profughi palestinesi di Sabra e Chatila si è commemorato il massacro, quando le milizie falangiste libanesi coperte dall'esercito israeliano uccisero migliaia di civ[...]
L'estremo romanticismo conferito alla figura del nipote di Maometto ne ha esaltato la carica ideologica ed è divenuto veicolo di istanze come la difesa dei deboli e degli oppressi[...]
I profughi palestinesi nel Paese dei cedri non si arrendono agli attacchi di Trump e Netanyahu all'Unrwa e al diritto al ritorno[...]
Parla Mirca Garuti, a capo della delegazione italiana del Comitato per non dimenticare Sabra e Shatila, in visita in questi giorni in Libano[...]
Sono trascorsi 36 anni dall’eccidio nei campi profughi palestinesi Sabra e Chatila. Dal 2000 ogni settembre il Comitato fondato da Stefano Chiarini torna in Libano, per non dimenti[...]
Tra il 16 e il 18 settembre 1982 le milizie falangiste libanesi, protette dall'esercito israeliano, massacrarono migliaia di palestinesi nei due campi profughi libanesi[...]
Dalla fine del Settecento tra Egitto e Libano nascono i primi giornali con un doppio obiettivo: fare informazione ed educare la popolazione[...]
La commemorazione tra i rifugiati palestinesi nel Paese dei Cedri: “La prima generazione di rifugiati sta scomparendo, per questo abbiamo una responsabilità ancora maggiore"[...]