logo


Sempre più concrete le voci di una prossima riapertura della nostra ambasciata nella capitale siriana. L’obiettivo è permettere ai colossi dell’imprenditoria italiana di stare al t[...]
Al presidente Usa che aveva ammonito Damasco, Mosca e Tehran dal lanciare l'offensiva per la riconquista della provincia controllata da qaedisti e jihadisti, il portavoce di Putin,[...]
Si parla di 235 morti e 120 feriti nell'attacco di un gruppo armato contro i fedeli in preghiera. Per ora nessuna rivendicazione, chiusa la strada tra Arish e Rafah[...]
L’attacco di venerdì nell’oasi di Bahriya, rivendicato dal gruppo jihadista Hasm, ha causato la morte di 52 agenti (solo 18 per il ministero degli interni). Il presidente al-Sisi p[...]
Al recente vertice saudita, il presidente Usa Trump ha ribadito come la vera preoccupazione di Washington sia limitare l’Iran (“finanzia e addestra terroristi”) piuttosto che l’Is[...]
Le manifestazioni per il lavoro si moltiplicano, insieme al numero di foreign fighters diretti tra le braccia del "califfato". E che potrebbero tornare indietro[...]
Alcuni uomini armati hanno compiuto ieri una serie di attacchi nella cittadina giordana a 140 km da Amman. Le vittime sono 7 membri della sicurezza e 3 civili (tra questi una turis[...]
All’ex direttore del controspionaggio francese Bernard Squarcini Damasco era pronta a dare la lista  terroristi francesi operanti in Siria, in cambio della normalizzazione de[...]
Il paese, considerato l'unica pagina felice delle cosiddette ‘primavere arabe’, prosegue il proprio processo democratico tra la minaccia del radicalismo islamico e le molte sfide e[...]
Gli attacchi a Sousse e al Museo del Bardo sono espressione del legame tra le difficoltà del processo democratico tunisino e la crescita dei movimenti salafiti locali. [...]