logo


Non c'è accordo, per ora, tra l'amministrazione Trump e il governo Netanyahu sull'espansione degli insediamenti coloniali. L'inviato Usa Greenblatt ieri ha incontrato Abu Mazen[...]
Con la scoperta del bacino marino Leviatano, Israele è passato da importatore di gas a esportatore, fondando le sue fortune sulla pace economica con i vicini arabi[...]
Le due parti non si riconosceranno mai ma il movimento islamico intanto segnala di poter accettare "temporaneamente" uno Stato palestinese solo nei territori occupati del 1967[...]
Il leader palestinese ha aperto, come voleva, un canale di comunicazione con la nuova amministrazione Usa ma l'invito a Washington non lo rafforza[...]
Eclissata la speranza di una rottura tra l'attuale presidente e il movimento sciita, Tel Aviv e Riyadh tentano di isolare Beirut[...]
Storie di «donkey workers», i lavoratori illegali palestinesi nei cantieri israeliani. L’espansione delle colonie attira manovalanza disperata dai Territori Occupati[...]
Il premier israeliano ieri era Mosca, per la terza volta in poco più di un anno, per persuadere il presidente russo ad impedire che Tehran stabilisca basi militari nel sud della Si[...]
La Knesset ha approvato ieri in prima lettura, tra le proteste dei deputati arabi, una bozza di legge che dovrebbe portare allo spegnimento degli altoparlanti delle moschee[...]
Il mattone fatto di ceneri sfida l’assedio e rispetta l’ambiente. Rialzarsi dalle macerie si può: nella Striscia ad insegnarlo sono giovani donne[...]
L’albergo voluto dall’artista denuncia una barriera ormai dimenticata dalla comunità internazionale. Tra gli strumenti dell’occupazione israeliana c’è la distruzione dell’economia [...]