logo


Il presidente, Rabbo Mansur Hadi, e il primo ministro, Khaled Bahah, si sono dimessi. Si chiude lo spiraglio che si era aperto con l’accordo tra il capo dello Stato e i ribel[...]
Ieri sera Hadi ha detto di aver accettato molte delle richieste sciite, in cambio del ritiro dei miliziani da Sana’a. Gli Houthi confermano ma per ora restano.[...]
I miliziani sciiti, a bordo di veicoli militari, sostituiscono le guardie del presidente Hadi. Le Nazioni Unite chiedono il ripristino dell’ordine.[...]
In corso i colloqui tra Houthi e il presidente Hadi, mentre il palazzo presidenziale è ancora circondato, la tv di Stato occupata da ieri e i ribelli istituiscono posti di blocco.[...]
Gli scontri sono scoppiati stamattina per l'installazione di un check-point dei ribelli vicino al palazzo presidenziale. Gli Houthi hanno occupato la sede dell'agenzia di Stato.[...]
Stamattina un nuovo attacco contro un college della polizia a Sana’a. Al Qaeda si rafforza, mentre il governo non riesce a gestire la riconciliazione con la minoranza sciita.[...]
Cinque esplosioni hanno colpito stamane la capitale. Gli attentati non sono stati ancora rivendicati. Dietro gli attentati, l’ombra di al-Qa’eda. della redazione Roma, [...]
Khaled al-Junaidi, da poco uscito dal carcere, aveva animato il movimento indipendentista fino a istituire i "lunedì di protesta", giornata in cui l'intera città di Aden si ferma i[...]
Attentati di stampo qaedista, rivendicazioni indipendentiste al Sud, gli Houti che continuano a occupare la capitale. Il Paese è lacerato da rivalità e scontri che ne minacciano la[...]
Interrotto il flusso di petrolio verso il Mar Rosso. Scontri in corso nella capitale Sana’a tra Houthi e tribù sunnite: almeno 10 morti.[...]