logo


Il vertice a Ginevra il 5 o il 15 ottobre, sponsorizzato dall'Onu, sembra aprirsi sotto buoni auspici. Haftar sblocca i giacimenti chiusi all'inizio dell'anno e la Noc risponde rev[...]
Il paese nel caos: prima del leader di Tripoli si era dimesso anche il premier della Cirenaica[...]
Povertà e assenza di servizi, dopo la Tripolitania scoppia la rabbia anche in Cirenaica. Il generale libico sequestra 18 pescatori italiani: in cambio vuole quattro scafisti spacci[...]
Haftar sempre più emarginato. Siglato tra il premier al-Sarraj e Aguila Saleh. Ma le due parti chiedono cose diverse[...]
Il parlamento del Cairo autorizza al-Sisi a dispiegare l'esercito a sostegno di Tobruk. Haftar, in ritirata, ci spera. Ma si aprirebbe una guerra regionale difficilmente gestibile[...]
La novità delle ultime ore è che di fronte agli insuccessi militari dell’Enl, anche la stampa pro-Haftar non è più compatta nel difendere il generale cirenaico [...]
Sale la tensione dopo il «misterioso» bombardamento di  sabato mattina che  ha colpito e distrutto i sistemi turchi di difesa aerea «Hawk» e di disturbo elettronico «Koral» nella b[...]
Al-Sisi sveste i panni del mediatore, ma Di Maio lo chiama lo stesso «attore chiave». Si rivedono gli Usa, in visita a Tripoli e Bengasi. Voci di un accordo per Sirte tra Haftar e [...]
Cade nel vuoto la proposta di sabato del Cairo, intesa a salvare l’alleato Haftar. I combattimenti si spostano nella città costiera, strategica per i terminal petroliferi. L’Onu, i[...]
Sul terreno, però, la situazione è ben diversa: gli scontri tra il Gna di Tripoli e l’esercito di Haftar che fa capo a Tobruk (est del Paese) continuano. Tensione alta anche dopo l[...]