logo


Almeno 200 vie di Istanbul cambieranno denominazione per lo più per la loro “associazione” con il religioso Fetullah Gulen, considerato dalle autorità turche la mente del fallito g[...]
Gli arresti dei sostenitori (veri o presunti) del religioso Gulen continuano a ritmo sostenuto: solo nell’ultima settimana la polizia ha arrestato 800 persone. Iniziato ieri il pro[...]
In manette dipendente del consolato americano, ingressi sospesi. Ma Erdogan non si ferma: ieri un secondo mandato d’arresto. Intanto i carri armati turchi entrano a Idlib. Già si p[...]
I 19 giornalisti del quotidiano di opposizione arrestati cinque mesi fa hanno ricevuto le richieste del procuratore. Accuse eterogenee e contraddittorie[...]
Ieri nel tribunale speciale di Sincan, completamente blindato, sono stati chiamati 330 imputati. Così l’Akp prepara il paese al referendum del 16 aprile[...]
Secondo Ankara, l’assassino dell’ambasciatore russo Karlov era affiliato al movimento dell’imam. Arrestata tutta la famiglia[...]
Non si ferma la macchina della repressione: all’alba raid nelle case dei professori della Yildiz Technical University. Il co-presidente Hdp Demirtas rifiuta di presentarsi alla pri[...]
Di nuovo arrestato Ahmet Altan, a 24 ore dalla scarcerazione. Resta in prigione il fratello Mehmet. Altro processo per Dundar e Gul. Ankara è il primo paese al mondo per giornalis[...]
Da luglio a oggi il governo turco ha allontanato per sospetti legami con l’Organizzazione terroristica di Fethullah Golen (FETO) migliaia di persone da ogni ministero e agenzia sta[...]
Gli attori principali nella regione guardano alle conseguenze dello scontro tra l'Amministrazione Obama e il presidente turco Erdogan. Iran e Siria prima di ogni altro[...]