logo


Con la vittoria del Likud alle parlamentarie israeliane, la dirigenza palestinese dovrà organizzare al meglio le sue prossime mosse diplomatiche. [...]
Il pugno duro del premier uscente Netanyahu degli ultimi giorni contro i palestinesi  ha pagato. Netanyahu salirebbe a quota 27 seggi raggiungendo i laburisti. La lista comune (for[...]
Nei Territori occupati la popolazione non mostra alcun interesse per il voto del 17 marzo. I palestinesi non vedono alcuna differenza sostanziale tra Netanyahu e Herzog. L'Anp tace[...]
Il 17 marzo si vota. Netanyahu e il leader laburista si contendono l'eredità del nazionalismo ebraico. Ma per i palestinesi l'unico sionismo è quello che ha tolto terra e diritti.[...]
Elezioni 17 marzo • Le forze che rappresentano gli arabo israeliani si presentano unite al voto della prossima settimana, con la possibilità di ottenere un risultato mai raggiunto [...]
Protesta molto partecipata a Tel Aviv contro l’attuale leadership, accusata di parlare di minacce esterne e non dei reali problemi del paese. Ma il premier non si scompone.[...]
Dopo aver subito la censura sotto il governo di Ahmadinejad, il partito riformista iraniano si ripresenta agli elettori in vista del voto del febbraio 2016.[...]
Boom di appalti per case per coloni nei Territori. Intanto il premier israeliano si prepara a volare al Congresso per attaccare l'accordo con l'Iran[...]
Due anni di carcere a Musallam al-Barrak, leader dell'opposizione della piccola petromonarchia, accusato di aver "insultato il re".[...]
Mentre vanno alle elezioni, Netanyahu, Livni, Herzog, Lapid e Yishai su una cosa concordano: anche dopo nove operazioni militari in 14 anni pensano a un’altra guerra contro Gaza.[...]