logo


L’accusa: appropriazione indebita. Dovrà restituire 3 milioni di dollari al popolo egiziano. Le famiglie degli islamisti scrivono ad Al-Sisi: “Salva i nostri figli”.[...]
Il candidato presidente annuncia: “Fuori dalla crisi in due anni”. In un angolo la questione della repressione del dissenso: altri 36 studenti dell’università al-Azhar condannati a[...]
La repressione del dissenso del nuovo governo egiziano non preoccupa l'Occidente: al Cairo gli Apache USA. Obiettivo sradicare Al Qaeda.[...]
Muhammad Husayn Haykal racconta la vita di due donne di diversi ceti sociali, ma unite da un destino di sottomissione. Sullo sfondo, il lavoro in Egitto all’inizio del secolo scors[...]
Il tribunale di Minya ha emesso oggi la seconda sentenza del maxi-processo alla Fratellanza. E al-Sisi, futuro presidente dell’Egitto, schiaccia il movimento promotore della [...]
Parzialmente sbloccato il congelamento agli aiuti al Cairo. Il Congresso vuole le prove della transizione democratica, ma il Paese è schiavo della repressione.[...]
La giornata finale del FS Magrebino sulle migrazioni di Monastir si è conclusa con alcune interessanti proposte progettuali. della redazione Monastir, 21 aprile 2014, Nena news [...]
Il presidente islamista deposto dal golpe militare dello scorso anno invita i suoi sostenitori a resistere nonostante processi e pesanti condanne subite. Intanto l’uomo forte[...]
L’ennesima stretta repressiva per minare il consenso ai Fratelli Musulmani, mentre nei tribunali sono processate per terrorismo decine di persone, tra cui diversi giornalisti. Inta[...]
Intervista all’attivista svedese impegnato nella costruzione dell’Arca di Gaza. La nave, progetto palestinese e internazionale, è pronta a salpare con a bordo i prodotti gazawi.[...]