logo


La coalizione fa muro intorno al premier che rischia una incriminazione formale per corruzione, consapevole che senza di lui crollerebbe il governo più a destra della storia di Isr[...]
Il premier nega le accuse e tira dritto: “La coalizione governativa è stabile, continueremo a lavorare per il bene dei cittadini israeliani”. I laburisti parlano di “epoca Netanyah[...]
In una registrazione audio del 2015, il figlio del premier israeliano lascia intendere come l’affare da 20 miliardi raggiunto dal governo con un importante magnate del gas sia stat[...]
Secondo la stampa israeliana, in una conversazione con il proprietario del quotidiano "nemico" Yedioth Ahronot il premier avrebbe chiesto una copertura giornalistica più favorevol[...]
Transparency International pubblica lo studio 2016 sulla percezione della corruzione nell'area MENA: un cittadino su tre dichiara di aver pagato tangenti, pratica diffusa tra magi[...]
Il Ministero delle Forniture sembra coinvolto in un nuovo scandalo dei sussidi sul pane, settore cruciale per la stabilità del paese, ma tra i più corrotti dell’economia egiziana. [...]
Mi viene in mente, scrive Farshid Nourai a proposito del Libano di You Stink, il racconto del giovane gambero di Rodari: “Andrà lontano? Farà fortuna? Raddrizzerà tutte le co[...]
Sei morti e 70 casi accertati nei dintorni della capitale. Le misure governative sono palliativi che non affrontano il problema a monte: un decennio di settarismi, incompetenza e c[...]
Una corruzione strutturale e chiaramente percepita dalla popolazione, precedente alla nascita dell'Autorità Nazionale e sfruttata a proprio favore dall'occupazione israeliana.[...]
È positivo che coloro che intascano tangenti abbiano paura e che siano puniti; ma l'occupazione è il maggiore fattore di corruzione, scrive Gideon Levy su Haaretz[...]