logo


Il motivo: l’uccisione e la mutilazione di 683 bambini e per 38 attacchi documentati contro scuole e ospedali nel 2016. Nella lista confermata la presenza dei ribelli houthi, gover[...]
La ong statunitense accusa il blocco sunnita guidato da Riyadh di non rispettare il diritto internazionale e chiede alla comunità internazionale di inserirlo in una “lista della ve[...]
Situazione tesa a Sana’a dove gli scontri tra gli ex alleati ha causato sabato sera la morte di tre persone. La coalizione saudita si difende dal massacro di venerdì (14 civili ucc[...]
Colpito un hotel: 60 morti. Oggi sit-in contrapposti tra (ex) alleati: Houthi contro Saleh. Archiviato anche l’asse tra presidente Hadi e secessionisti, mentre Riyadh pensa all’exi[...]
Il raid è stato compiuto ieri nella provincia di Taiz. Il blocco sunnita, inoltre, ha anche impedito l’ingresso di un aereo Onu che trasportava operatori umanitari e 3 giornalisti [...]
Secondo i ribelli sciiti, il diplomatico Shaykh Ahmad non è persona “adatta” a risolvere il conflitto perché “faziosa”. L’Organizzazione mondiale della sanità, intanto, lancia l’al[...]
Sono più di 200 nella capitale Sana’a. Ma numeri elevati si registrano anche nel governatorato di Dhale e Houdeidah. Il ministero della salute ha detto che sabato le vittime sono s[...]
Secondo alcune fonti locali, a compiere l’attacco sarebbe stata la coalizione saudita. Riyadh aumenta del 60% i salari ai suoi piloti, mentre gli Usa intensificano i bombardamenti [...]
Secondo il ministero degli interni, le 11 persone appartenevano ad un gruppo sostenuto dall’Iran che aveva pianificato alcuni omicidi del regno. Morto il 18enne colpito alla testa [...]
L’accusa in un rapporto pubblicato due giorni fa dall’organizzazione non governativa britannica. Giovanissimi tra i 15 e i 17 anni sarebbero stati arruolati all’insaputa delle loro[...]