logo


Gli Usa accusano il governo siriano di aver costruito un forno crematorio per coprire le uccisioni di massa dei detenuti della prigione di Saydnaya. Ma non menzionano i 35 morti de[...]
Tel Aviv fa sapere che non interromperà le attività militari. A preoccupare il governo di Netanyahu è la presenza, legittimata dall'accordo, di truppe iraniane al confine sud[...]
Intesa raggiunta ieri tra Putin e Erdogan nella città russa di Sochi. Damasco approva, la variegata opposizione è titubante. Ad Astana, intanto, inizia oggi il quarto round di nego[...]
Il bilancio del conflitto iniziato nel 2011 è impietoso: mezzo milione di morti accertati, metà popolazione sfollata. Ma ad Astana si blocca di nuovo tutto[...]
Gli Stati Uniti ammettono l’uso di uranio impoverito in raid del 2015. Intanto ad Astana il dialogo si chiude senza un accordo sulla tregua[...]
Oggi si discute della tregua a Astana, tra una settimana l’Onu a Ginevra per la road map. L’Italia cede su Assad, de Mistura nega la spartizione. "Ribelli" sotto tiro degli ex al-N[...]
Il summit nella città svizzera sarà preceduto da un incontro preliminare domani e dopodomani ad Astana (Kazakhstan). Incerta la presenza dei “ribelli” siriani. Human Rights Watch, [...]
Le operazioni di sicurezza hanno riguardato 29 delle 81 province turche. Nei raid della polizia sono stati sequestrati anche documenti, armi e ammonizioni. Ankara, Mosca e Teheran,[...]
L’esercito siriano riprende la valle vicino Damasco, modello del conflitto che verrà: scontri in aree strategiche in parallelo con un fragile negoziato della redazione Roma, 30 gen[...]
In Kazakhstan,  Mosca Ankara e Tehran provano a creare le basi per una soluzione politica del guerra in Siria. L’opposizione, dopo la liberazione di Aleppo Est, è debole e de[...]