logo


Seggi aperti per la prima volta dal 2011, ma il partito sciita al-Wefaq invita a disertare le urne per l’assenza di riforme democratiche e di un premier indipendente.[...]
Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Bahrein hanno annunciato il ritorno dei propri ambasciatori in Qatar, dopo otto mesi di gelo provocati dal sostegno di Doha ai Fratelli Musulm[...]
Il 2 novembre siglata l’alleanza militare tra islamisti e qaedisti ad Aleppo. Al-Baghdadi minaccia l’Arabia Saudita. Resta limitata la risposta Usa.[...]
Cominciata all’inizio del mese, la campagna militare si concentra di nuovo nella zona montuosa del Qalamoun, strategica perchè al confine con il Libano e tornata sotto il con[...]
Nonostante la nomina del nuovo premier, voluto dai ribelli sciiti, l’avanzata non si ferma. Conquistata la città costiera. L'Arabia Saudita teme l’influenza iraniana.[...]
La città curda siriana è sul punto di cadere, fanno sapere i combattenti curdi a difesa della comunità. La Turchia si prepara a intervenire. Decapitato l’ostaggio britannico Alan H[...]
Sul campo peshmerga e esercito iracheno ottengono piccole vittorie, ma la struttura del califfato non ne risente. Ripresa la città di confine di Rabia. Nuovo video dell'ostaggio br[...]
I ribelli sciiti circondano l’università al-Iman, roccaforte del radicalismo sunnita, ed emergono come forza politica capace di mobilitare le masse contro il governo   d[...]
Duro colpo alla strategia Usa in Medio Oriente: i gruppi anti-Assad si accordano con i miliziani di al-Baghdadi a sud di Damasco. Mosca minaccia: "Intervento in Siria solo con l'On[...]
Le fazioni curde mettono una data di scadenza al nuovo esecutivo di al-Abadi. Firmato un accordo di 20 punti, condizione alla riconciliazione.[...]