logo


Il premier sunnita ha annunciato le dimissioni da Riyadh, denunciando l'Iran e un presunto piano di Hezbollah di assassinarlo. Dietro di lui i disegni sauditi e americani contro Te[...]
“Annuncio le mie dimissioni dal ruolo di primo ministro”, ha dichiarato a sorpresa. Hariri  era giunto ieri in Arabia Saudita per la sua seconda visita in meno di una s[...]
Dal capo dello Stato Aoun all’Alto consiglio islamico sciita secco rifiuto della «proposta» del presidente Usa [...]
Il presidente libanese ha dato un mese di tempo ai partiti politici per trovare un’intesa su una nuova legge elettorale che scongiuri un nuovo prolungamento dell’attuale parlamento[...]
Il premier vola a Riyadh dopo il vertice arabo di Amman. I media danno spazio alla volontà Usa di tagliare i finanziamenti all'esercito libanese[...]
Eclissata la speranza di una rottura tra l'attuale presidente e il movimento sciita, Tel Aviv e Riyadh tentano di isolare Beirut[...]
La stampa israeliana mostra preoccupazione per l'aumento della capacità militare del movimento libanese dopo 6 anni di guerra in Siria[...]
Le difficoltà dell'alleato saudita nella regione hanno costretto il premier al dialogo. Una larga coalizione dove forte è il peso del movimento sciita[...]
L’esecutivo potrebbe avere 24 ministri distribuiti tra le varie forze dell’Assemblea Nazionale. Ma l’unità è solo apparente: i contrasti tra i vari partiti sono soltanto posticipat[...]
Parla l'analista libanese ed esperto di Iran Ali Hashem. Convenienze reciproche hanno convinto le rivali Tehran e Riyadh a favorire l'intesa tra gli opposti campi filo siriano e an[...]