logo


Il mondo regala all'Onu 10 miliardi di dollari per i rifugiati siriani e i paesi mediorientali che li ospitano. Ma il conflitto si moltiplica e le condizioni di vita per i profughi[...]
Nella città contesa da Fronte al-Nusra, opposizioni moderate e governo di Damasco, la popolazione vive allo stremo: manca il cibo, manca l'elettricità, le macerie invadono le strad[...]
La Ong internazionale accusa il regime siriano di Bashar al-Asad per la sparizione di almeno 65.000 siriani. Esperti di armi chimiche, intanto, denunciano l'uso di gas mostarda in [...]
Nella città simbolo della Siria e della sua guerra ci sono tutti i giocatori del risiko siriano: Isis, al-Nusra, governo Assad, moderati. Ma la popolazione continua a fuggire.[...]
Controffensiva del governo: ripresi villaggi a sud, si avanza sull'autostrada. Migliaia di persone in fuga per timore di nuovi scontri[...]
L’inviato de Mistura apre oggi sei settimane di consultazioni faccia a faccia con le parti coinvolte nel conflitto: nessun dialogo diretto, ma mediato dall’Onu. Che dice già di non[...]
Per la prima volta la Coalizione Nazionale apre ad Assad: “La sua caduta non è precondizione al dialogo”. Dietro sta il fallimento militare e diplomatico dell’Occidente.[...]
La città dove l’inviato dell’Onu vuole iniziare la strategia delle “sospensioni locali” dei combattimenti è ancora un campo di battaglia. La controffensiva dell'opposizione ha fatt[...]
Al momento non si sa se e quando ci sarà un cessate il fuoco nella capitale del Nord. Damasco ha aperto alla sospensione dei raid proposta da Staffan de Mistura, ma il fronte dell’[...]
La città di Aleppo simbolo del martirio di un’intera nazione. Si tratta una tregua, mentre i jihadisti sono a 30 chilometri dalla città. L’inviato Onu parla di un Paese tornato ind[...]