logo


La guerra, quantomeno quella diplomatica, tra Tripoli e Tobruk è iniziata. Contemporaneamente si configura un contesto in cui anche l'opzione militare diventa praticabile. [...]
Le aziende dell’esercito vendono beni a metà prezzo per zittire le proteste. I militari, che controllano già il 40% dell’economia, fanno da «calmiere» all'interno di un monopolio m[...]
L'offensiva finale su Sirte sembra alle porte, ma un'eventuale sconfitta delle forze islamiste potrebbe privare i due principali attori della contesa libica, GNA e Governo di Tobru[...]
Ahmed Medhat morto per emorragia mentre si trovava in custodia da un solo giorno. La famiglia chiede un’inchiesta. Resta in prigione anche Ismail Khalil, nonostante l’ordine di ril[...]
Dopo tre mesi e mezzo l'avvocato e attivista per i diritti umani sarà rilasciato. Era stato il primo a seguire il caso di Giulio Regeni, cercandolo nelle stazioni di polizia il 25 [...]
Fiaccolata a sei mesi dalla scomparsa del ricercatore, candele accese alle 19.41 quando sparì. In Egitto in piazza le madri dei desaparecidos. La Procura egiziana consegna le immag[...]
Il doppio standard dei media internazionali dimentica i reporter locali oppressi dal regime di al-Sisi. Eppure questo è il peggior momento per la stampa egiziana da decenni[...]
«Il presidente egiziano sostiene che i giovani sono la speranza e il futuro dell'Egitto, ma le azioni da lui intraprese raccontano una realtà diversa» scrive Noor el-Terk[...]
Today leaders of independent trade unions lament their lost agency and worry over forthcoming legislation and the general deterioration of workers’ conditions[...]
Intervista al blogger e giornalista egiziano: «Le nuove forme di resistenza operano sottoterra, per questo vengono sottovalutate. Ma faranno cadere il regime»[...]