logo


Al Molla da Ravenna annuncia una visita della Procura di Roma al Cairo i primi di aprile, mentre al-Sisi incontra di nuovo Descalzi. Per le aziende italiane, il paese è una miniera[...]
Dopo molti mesi di battaglia, Sirte è caduta. I militanti dello Stato Islamico hanno dovuto lasciare la città che è così tornata sotto il controllo del Governo centrale. La fine de[...]
Raggiunta ieri a Vienna l’intesa. Entrerà in vigore a gennaio. I barili di greggio prodotti al giorno diventeranno 32,5 milioni (1,2 milioni in meno rispetto a quelli attuali)[...]
Dopo la ventata di ottimismo data dall'accordo di Algeri, il prezzo del petrolio ha ricominciato a scendere. Il ruolo di Ryad in questo contesto di disequilibrio è centrale e rigua[...]
La dinamiche libiche sono tali che, anche quando si parla apertamente di intervento internazionale, non è detto che questo avvenga. Il bilanciamento delle alleanze potrebbe portare[...]
Rabbia a Riyadh per il fallimento dell’incontro in Qatar. L’Iran ha annunciato nell’imminenza del vertice che non avrebbe preso parte al summit e, soprattutto, ch[...]
Mosca sembra dare un contentino a Riyadh, una mossa che aumenta le prospettive di un accordo russo-saudita sui tagli alla produzione di petrolio[...]
Le sei nuove città volute dal defunto re Abdullah avranno il compito di aprire l’economia del regno alla partecipazione privata. Ma dopo l’entusiasmo dei primi anni si solleva scet[...]
Gli attacchi dello Stato Islamico ai terminal petroliferi intimoriscono sia i mercati mondiali sia le compagnie petrolifere. Molti sono gli interessi in gioco nella difesa del petr[...]
Grazie al ruolo centrale all'interno dell'OPEC, l'Arabia Saudita si è resa artefice del maggiore ribasso del prezzo del petrolio dalla caduta del muro di Berlino. Gli obiettivi del[...]