logo


Oltre 120 gruppi per i diritti umani invitano il “Giro d’Italia” a spostare la gara da Israele a causa delle violazioni dei diritti umani dei palestinesi[...]
La stampa israeliana rende noto il piano votato dal governo Netanyahu domenica: 5mila dollari al Rwanda per ogni richiedente asilo deportato[...]
La rabbia degli haredim non si placa: i cortei contro il servizio di leva proseguono da mesi. Ieri a Bnei Brak erano in 2.000 a bloccare la strada principale. A guidarli è la “Fazi[...]
«Le priorità di Tel Aviv, così come articolate dalla propaganda ufficiale sionista, sono diventate parte integrante del vocabolario dei media e della classe politica [in Italia], d[...]
«Il Giro è una grande campagna mediatica, di quelle che scollano le parole dai fatti», scrive Flavia Lepre. «Nell'immediato serve a Israele per distrarre dalla sua aperta volontà d[...]
Gli israeliani si rifiutano di capire che Gaza è una gigantesca prigione e che noi siamo i carcerieri. Ecco perché essi sono incatenati dalla loro volontaria ignoranza, scrive la g[...]
Resta chiuso il valico di Rafah, ma gli abitanti di Gaza, a migliaia in attesa di passare in Egitto per studio, lavoro o per curarsi non possono che sperare che l’accordo Fatah-Ham[...]
Ne "La più grande prigione al mondo", lo storico israeliano ricostruisce i piani dietro l'occupazione militare della Cisgiordania, nulla di improvvisato[...]
Trenta famiglie hanno ricevuto l’ordine di evacuazione, a poche ore dall’annuncio del Ministero dell’Abitazione che promette denaro agli israeliani che si trasferiranno[...]
Zeev Elkin vuole dividere la città e creare una municipalità israeliana solo per i palestinesi di alcuni quartieri arabi già posti al di là del Muro[...]