logo


I sauditi con 60 miliardi di dollari fanno parte della “top 4″ dei Paesi con la spesa militare più alta del mondo. Hanno scalzato britannici e francesi. Non scherzano g[...]
Opposizione e governo non riescono a mettersi d'accordo neanche sui punti da affrontare in questo secondo round di negoziati. Intanto 600 persone sono state evacuate da Homs, mentr[...]
Le autorità israeliane da tempo annunciano provvedimenti punitivi verso i responsabili del “Price Tag” ma alle parole sono seguite raramente azioni concrete. Arresti e condanne son[...]
Another jarring domestic violence case forces Lebanon to confront its legal obstacles[...]
Nonostante una sentenza dell'Alta Corte di Giustizia israeliana e le rassicurazioni del ministro della Difesa Moshe Ya'alon, in Cisgiordania aumentano gli avamposti illegali persin[...]
Sette punti pratici, da attuare entro il 15 maggio, che consentiranno l'ingresso all'agenzia atomica Onu in molti siti iraniani. Teheran, intanto, sogna il ritorno delle compagnie [...]
Tradizionalmente contadino, il popolo palestinese mantiene un particolare legame con la propria terra. Non senza le difficoltà imposte dalle restrizioni israeliane: confisca di ter[...]
Il Qatar comunica che 20 mila palestinesi riceveranno un permesso di lavoro per trasferirsi nel Golfo. La soluzione non è quella di far emigrare i palestinesi ma di farli lavorare [...]
 Saudi Arabia is wary of its citizens returning from the fighting in Syria. This is why it has decided to produce a list of harsh punishments in an attempt to avoid the potentially[...]
La calma è durata poco. Dopo solo due giorni, i combattimenti sono ricominciati e con essi anche lo scambio di accuse su chi abbia violato gli accordi   di Francesca La Bella [...]