logo


La dinamiche libiche sono tali che, anche quando si parla apertamente di intervento internazionale, non è detto che questo avvenga. Il bilanciamento delle alleanze potrebbe portare[...]
OPINIONE. «Ma ora siamo in democrazia, no? E quindi il governo quisling si fa prima di invadere, poi lo si porta nel paese che si vuol prendere, poi gli si fa chiedere “aiuto” a ch[...]
L’Italia e gli “alleati” occidentali nella nuova conquista della Libia pensano sempre più a frantumare il Paese nordafricano in tre Stati federati per meglio sfru[...]
In una logica di stabilizzazione del Paese e di riavvio dell'economia, il GNA sembra essere percepito, sia da forze interne sia dagli attori internazionali, come l'unica alternativ[...]
L’esecutivo di al-Sarraj si è insediato a Tripoli, ma le resistenze interne sono numerose e distruttive. All’Occidente bastano le apparenze: la macchina della guerra è di nuovo in [...]
Le criticità sembrano essere aumentate, anziché diminuite a seguito dell'ufficiale proclamazione del Governo di unità nazionale e la minaccia di sanzioni a chi facesse mancare il s[...]
Il presidente è un fiume in piena: affondi su Cameron, Sarkozy e sauditi. Ma se critica l'operazione contro Tripoli del 2011 oggi sta partecipando alla preparazione di una nuova ca[...]
Conoscere il passato coloniale italiano aiuta a comprendere perché il Paese nordafricano sarà presto il teatro di un nuovo intervento armato occidentale, ufficialmente contro l'Isi[...]
Il ministro Gentiloni al Senato nega l'intenzione di voler lanciare un'operazione senza governo di unità, ma il Pentagono ha già pronta da settimane l'opzione bellica[...]
Sembra tutto pronto per un nuovo attacco in Libia, ma molte sono le incognite e le resistenze sia tra gli attori libici sia tra gli attori internazionali. La "guerra segreta" è, pe[...]