logo


Si è reso evidente il mutamento delle alleanze in atto tra potenze internazionali e attori libici. Al centro di questo cambiamento, ancora una volta, l'Egitto di Al Sisi[...]
Ottantaquattro civili uccisi, 18 feriti in condizioni gravi: è questo il bilancio (provvisorio) del massacro compiuto ieri da un camion guidato da un franco-tunisino sul lungomare [...]
Il figlio dell’ex leader, condannato a morte da Tripoli ma detenuto da Tobruk, è libero a Zintan protetto dalle milizie legate al generale. Negoziati in corso per un fronte anti-is[...]
Secondo i media internazionali lo Stato Islamico starebbe arretrando in tutto il Medio Oriente e il nord Africa a seguito delle offensive dei diversi attori locali. La fluidità del[...]
Le forze del governo di unità entrano nel centro della città e prevedono di riprenderla entro pochi giorni. Ma l'Isis non è ancora vinto: attentati nello stile iracheno e nuovo flu[...]
In una intervista al quotidiano francese Journal du Dimanche, il primo ministro libico chiede l'aiuto occidentale, ma si dice contrario a nuovi bombardamenti. Sabato brigate affili[...]
Mentre si prepara un'offensiva contro l'Isis e GNA e Haftar mantengono la loro contrapposizione, prende forma un nuovo piano per bloccare i flussi migratori verso l'Europa. [...]
Dopo gli ultimi eventi, il destino della Libia potrebbe essere ad un punto di svolta. La determinazione della direzione che prenderà questo futuro sembra sempre più nelle mani dell[...]
The EU-Ankara agreement on migration may create a precedent for Libya. Tripoli asks for foreign military intervention and a joint plan on migrants, while Brussels prepares to seal [...]
L’accordo sui migranti tra UE e Ankara potrebbe creare un precedente per l’emergenza in Libia. Tripoli chiede un intervento militare e un’intesa sull’immigrazione, Bruxelles si pre[...]