logo


Durissimo rapporto del parlamento britannico: «Sbagliato l’intervento Nato del 2011». Dopo Chilcot sull’Iraq anche l’ex premier viene accusato di aver gettato nel caos il paese e a[...]
Partita l'operazione Ippocrate: 60 medici per un ospedale militare a Misurata e 235 soldati. Si intensifica il conflitto tra il governo di unità e il generale: il premier al-Sarraj[...]
L'offensiva finale su Sirte sembra alle porte, ma un'eventuale sconfitta delle forze islamiste potrebbe privare i due principali attori della contesa libica, GNA e Governo di Tobru[...]
Dopo anni di conflitto, le forze occidentali sembrano aver cambiato strategia nel contesto libico. Fattori economici e di gestione delle alleanze d'area hanno contribuito al mutame[...]
Sotto i raid Usa lo Stato Islamico perderà la roccaforte, ma non gli adepti. Il «califfato» presente su 120 km di costa. Da Derna a Bengasi, territorio diviso tra gruppi avversari[...]
Il governo di unità nazionale chiede a Washington di colpire l'Isis a Sirte. Si apre un nuovo pericoloso fronte di conflitto, con milizie e popolazione contrari a ingerenze esterne[...]
Si è reso evidente il mutamento delle alleanze in atto tra potenze internazionali e attori libici. Al centro di questo cambiamento, ancora una volta, l'Egitto di Al Sisi[...]
Ottantaquattro civili uccisi, 18 feriti in condizioni gravi: è questo il bilancio (provvisorio) del massacro compiuto ieri da un camion guidato da un franco-tunisino sul lungomare [...]
Il figlio dell’ex leader, condannato a morte da Tripoli ma detenuto da Tobruk, è libero a Zintan protetto dalle milizie legate al generale. Negoziati in corso per un fronte anti-is[...]
Secondo i media internazionali lo Stato Islamico starebbe arretrando in tutto il Medio Oriente e il nord Africa a seguito delle offensive dei diversi attori locali. La fluidità del[...]