logo


Nel secolo scorso i dominatori europei hanno esercitato uno stretto controllo sulla produzione di cultura attraverso la nuova arte. L'Egitto oppone resistenza e produce[...]
Il summit di ieri tra Russia, Iran e Turchia definisce la strategia attuale dei tre attori: Mosca e Teheran danno ai turchi un silenzioso via libera a nord per impedire la framment[...]
Domenica il ministro degli interni ha promesso di punire con “misure severe” tutti coloro che “offendono i valori nazionali e tradizionali”. Il direttore del Centro per i diritti u[...]
Il nuovo consigliere per la sicurezza nazionale scelto da Trump è un accanito oppositore dell’intesa del 2015 con Tehran appoggiata da Barack Obama. Israele esulta. Torna sul[...]
Da oggi in poi i voli tra Israele e India potranno sorvolare lo spazio aereo di Riyadh, finora vietati a quella che fu “entità sionista”. Tel Aviv esulta e parla di “momento storic[...]
Iraq, Turchia, Siria: il popolo curdo celebra il nuovo anno in solidarietà con il cantone occupato. Una primavera di liberazione dall’oppressore, iniziata 26 secoli fa da Kawa, fab[...]
La visita dell’erede al trono saudita rafforza i legami economici con gli Usa. Nelle stesse ore il Congresso affossava la risoluzione per ritirarsi dal conflitto nel Golfo[...]
Dopo undici anni Tel Aviv riconosce la responsabilità del bombardamento dell’impianto di Deir Ezzor. L’obiettivo è mandare un messaggio all’Iran. Ma c’è chi avanza un’ipotesi inter[...]
In giro in Paesi dove le donne, affrontando ostacoli e problemi, molto spesso la lotta per la sopravvivenza, hanno accettato la sfida per la conquista di diritti e libertà[...]
Sit-in alla National Cement Company per la riduzione dei bonus mensili, con un calo degli stipendi da 282 euro a 120. Intanto al-Sisi accoglie Mohammed bin Salman: nuovi accordi [...]