logo


A otto giorni dal precedente, un altro attentato islamista colpisce il sud del paese. Riyadh annuncia la riapertura di porti e aeroporti ma solo nelle zone “liberate” dagli Houthi[...]
Una lunga scossa ha colpito ieri sera il confine tra i due paesi. Case distrutte e reti idriche e elettriche ferme, sarebbero 70mila gli sfollati[...]
Il discorso di ieri del premier/ex premier confonde ancora di più il popolo libanese. La Lega Araba abbraccia la narrativa saudita: confrontare l’Iran generando il caos[...]
La domanda più importante è: i sauditi sono pronti a impegnarsi in una guerra lunga e stancante nel Paese dei Cedri? Riyadh non sembra avere il sostegno necessario[...]
Il leader di Hezbollah rompe il silenzio e accusa la monarchia Saud di spingere Israele ad attaccare il Libano. Resta il mistero intorno al premier libanese Hariri che resta a Riya[...]
Regna il mistero intorno al premier libanese Hariri, che è anche cittadino saudita, fermo a Riyadh da una settimana e forse rimasto coinvolto nella maxi retata di presunti corrotti[...]
In vista dei mondiali cade l’inchiesta mossa dall’Organizzazione internazionale del Lavoro contro Doha dopo la promessa di riforme interne. Ma le condizioni di lavoro sono ancora p[...]
Stampa e politica si interrogano sull'uscita di scena a sorpresa del premier. Il presidente Aoun, vicino a Hezbollah, chiarisce: "Non le accetterò se non saranno presentate a Beiru[...]
Jet della coalizione hanno compiuto ieri una nuova strage: questa volta nella provincia di Hajjah (30 i morti). I ribelli sciiti avvisano: “Attaccheremo porti e aeroporti dell’Arab[...]
Si fa più intensa la pressione di Riyadh contro Tehran e il movimento sciita libanese Hezbollah. Giornalista israeliano produce documento che prova l'unità d'intenti tra Tel Aviv e[...]