logo


La questione chiave non è se l'operazione della Turchia a Idlib eliminerà i gruppi islamisti, ma se Ankara li giudicherà proxy utili per la guerra all'espansione kurda[...]
Secondo il Controterrorismo, il movimento sciita sta organizzando attacchi negli Stati Uniti. Dichiarazioni a pochi giorni dalla certificazione dell’accordo sul nucleare con Tehera[...]
Sul tavolo i poteri del governo Hamdallah a Gaza, le elezioni e, più di tutto, la sicurezza. Le armi in possesso della milizia di Hamas sono il nodo che deciderà il successo o il f[...]
Il 10 ottobre 2015 due kamikaze dell'Isis saltarono in aria alla manifestazione per la pace indetta dall'Hdp: 102 morti, 500 feriti. Ma un'inchiesta seria non è mai partita[...]
Gli arresti dei sostenitori (veri o presunti) del religioso Gulen continuano a ritmo sostenuto: solo nell’ultima settimana la polizia ha arrestato 800 persone. Iniziato ieri il pro[...]
In manette dipendente del consolato americano, ingressi sospesi. Ma Erdogan non si ferma: ieri un secondo mandato d’arresto. Intanto i carri armati turchi entrano a Idlib. Già si p[...]
La legge nasce con l’obiettivo di finanziare gli stipendi degli impiegati pubblici. Il premier al-Hariri: “Senza tassazione meglio, ma sarebbe stato un disastro per il Paese”. Prot[...]
Lo Stato di Israele ha molte ragioni per opporsi ai colloqui tra Hamas e l’Autorità Nazionale Palestinese, ma il disastro umanitario e ambientale di Gaza gli fornisce ragioni per a[...]
Torna la nostra rubrica settimanale con le notizie dal continente africano: oggi andiamo in Nigeria, Somalia, Sud Sudan, Repubblica Centraficana[...]
Local elections in Tunisia: The last hope for real change[...]